Salta al contenuto

Atlante dei Vincoli Paesaggistici e Ambientali della Provincia di Rovigo

Nella pubblicazione vengono riportati i beni soggetti a tutela paesaggistica ed ambientale, presenti nel territorio della provincia di Rovigo.
Autori: Claudio Zerbinati, Paolo Marzolla, Pietro Parrozzani, Luisa Cattozzo
Anno di pubblicazione: 2003
Atlante Vincoli Paesaggistici Ambientali   [.pdf ~37297kb]

La pubblicazione, ha lo scopo di promuovere la conoscenza, a diversi livelli di utenza, del regime vincolistico in essere nel territorio provinciale, e di fornire nel contempo uno strumento di facile ed immediata consultazione per gli operatori del settore, quali i tecnici comunali ed i liberi professionisti che potranno rispettivamente avvalersene per la gestione di pratiche amministrative, o per la redazione di progetti specialistici. Altro scopo è quello di poter disporre di uno strumento di base cui rapportarsi preliminarmente per ogni azione di pianificazione e di programmazione, con particolare riferimento al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, per il quale la Provincia, soggetto deputato a governare i processi di trasformazione del territorio, è investito di particolare responsabilità, nonché nella stesura di altri strumenti di pianificazione e gestione del territorio.
Più precisamente, nella pubblicazione, sono stati riportati i beni soggetti a tutela in ragione del loro notevole interesse pubblico, indicati dall’art. 136 ed individuati ai sensi dell'articolo 140 del Decreto Legislativo 21 gennaio 2001, n. 42, nonché i beni e le aree di interesse paesaggistico indicati dall’art. 142 del citato Decreto Legislativo, quali in particolare i corsi d’acqua pubblici, le riserve naturali, le zone di interesse archeologico.
In definitiva gli ambiti vincolati sono stati individuati secondo diverse scale e modi di rappresentazione, come di seguito illustrato:
- livello provinciale: gli ambiti sono stati rappresentati graficamente, avvalendosi di apposita simbologia, distinta in funzione della categoria del vincolo, utilizzando come cartografia di base una estrazione sintetica della Carta Tecnica Regionale digitalizzata alla scala 1:5.000;
- livello comunale: per ciascun Comune è stata realizzata una scheda di sintesi nella quale stati riportati, avvalendosi sempre di idonea e distinta simbologia, ed utilizzando come base cartografica la Carta Tecnica Regionale digitalizzata alla scala 1:5.000, completa di tutti i livelli informativi, gli ambiti vincolati presenti nel territorio comunale;
- schede di dettaglio del vincolo: per ciascun ambito, fatta eccezione per i corsi d’acqua interessati dal vincolo, già elencati e riportati nei livelli di cui sopra, ed i territori costieri compresi in una fascia della profondità di 300 metri dalla linea di battigia, sono state predisposte delle specifiche schede, nelle quali, oltre alla indicazione dei provvedimenti di vincolo ed allo stralcio degli stessi, gli ambiti, compatibilmente alla loro estensione, sono stati perimetrati su Carta Tecnica Regionale digitalizzata alla scala 1:5.000, su base catastale e su ortofoto.
Si precisa che la perimetrazione degli ambiti, denominati “bonelli”, che costituiscono l’unica Riserva Naturale presente nel territorio provinciale, non risulta in alcuni casi rispondente allo stato attuale dei luoghi in quanto, in epoca successiva alla costituzione di tale riserva, gli stessi, a causa di eventi naturali o di azioni antropiche, hanno subito radicali trasformazioni. Nella fattispecie l’Atlante assume pertanto un significato di carattere storico, in quanto testimonia l’esistenza di vincoli interessanti ambiti sostanzialmente modificati rispetto al loro assetto originario, ovvero non più rispondenti alle caratteristiche fisiche e/o peculiarità naturalistiche, che ne avevano determinato l’assoggettamento a tutela.

N.B. Per lo scaricamento del file allegato è consigliabile una connessione di tipo veloce.  


A cura di Paolo Marzolla in data 08/07/2008
Valid XHTML  Valid CSS