Salta al contenuto

Analisi dell'attività estrattiva svolta nella Provincia di Rovigo

Nella pubblicazione viene analizzato il fenomeno dell'attività estrattiva svolta nel territorio provinciale
Autori: Claudio Zerbinati, Pietro Parrozzani, Paolo Marzolla, Luisa Cattozzo, Silvia Bedendo
Anno di pubblicazione: 2004
Analisi dell'attività estrattiva   [.pdf ~29172kb]

Questa pubblicazione, attraverso la raccolta di una serie di dati e di informazioni relative al fenomeno dell’attività estrattiva svolta ed in corso di svolgimento nel territorio provinciale, analizza il fenomeno stesso, anche attraverso il suo rapporto con la tutela del territorio e dell’ambiente.
La finalità che si intende conseguire è rappresentata dalla volontà di poter disporre di uno strumento di base cui rapportarsi preliminarmente per procedere non solo alle azioni mirate alla pianificazione del settore estrattivo, come ad esempio la redazione del “Piano provinciale dell’attività di cava”, previsto dalla vigente normativa, ma anche per esercitare, attraverso l’integrazione delle diverse competenze, le funzioni di pianificazione e di programmazione, con particolare riferimento al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, per la cui stesura, questo Ente, soggetto deputato a governare i processi di trasformazione del territorio, è investito di una particolare responsabilità.
In particolare si è proceduto, avvalendosi della collaborazione delle Direzioni regionali Geologia e Ciclo dell’Acqua (per le cave) e Politiche Agroambientali e Servizi per l’Agricoltura (per i miglioramenti fondiari), nonché delle associazioni di categoria, ad eseguire un rilevamento di dati ed informazioni, quali ad esempio gli estremi dei provvedimenti autorizzativi, l’individuazione delle attività estrattive in corso ovvero esaurite, la consistenza dei siti interessati, la quantità ed il tipo di materiale scavato, che sono stati opportunamente riportati/rappresentati in tabelle riassuntive, grafici ed ideogrammi opportunamente predisposti. Per quanto attiene le sole cave si è in alcuni casi fatto riferimento anche a quanto riportato nel Piano Regionale Attività di Cava (PRAC), adottato dalla Regione Veneto con D.G.R. 23 ottobre 2003, n. 3121.
Per quanto concerne gli ambiti interessati dall’attività estrattiva, gli stessi sono stati individuati secondo diverse scale e modi di rappresentazione, come di seguito illustrato:
• livello provinciale: gli ambiti sono stati rappresentati graficamente, definendo apposita simbologia, in funzione del tipo di attività estrattiva svolta, cave o migliorie fondiarie, utilizzando come cartografia di base una estrazione sintetica della Carta Tecnica Regionale digitalizzata alla scala 1:5.000;
• schede di dettaglio dei siti interessati dall’attività estrattiva: per ciascuna cava o miglioria fondiaria sono state predisposte delle specifiche schede, nelle quali, oltre alla perimetrazione dei siti su Carta Tecnica Regionale digitalizzata, sono stati riportati altri dati, quali in particolare, l’eventuale denominazione dei siti stessi, gli estremi dei provvedimenti autorizzativi, la superficie interessata dall’attività, la quantità ed il tipo di materiale scavato.
I dati oggetto dell’analisi sono aggiornati a tutto il 2003.

N.B. Per lo scaricamento del file allegato è consigliabile una connessione di tipo veloce.


A cura di Paolo Marzolla in data 08/07/2008
Valid XHTML  Valid CSS